“Queste stanze vuote” Soundtrack – #2

Una canzone per ogni racconto: “Il bambino del cortile”

Un ragazzino sulla sedia a rotelle. Una finestra. Un ascensore rotto per tutta l’estate. Un cortile. Un bambino che palleggia con un ritmo ipnotico.

“Quando mamma aveva sentito le parole particolare disagio aveva abbassato gli occhi. A me era venuto in mente il cortile, così come lo vedevo dalla finestra della mia cameretta: un quadrato di cemento cotto dal sole, sui vertici del quale sorgevano quattro palazzi che sembravano tutti identici. Gli stessi muri scrostati, le finestre che davano su interni che sembravano tutti uguali, i panni appesi fuori dalle finestre, le parabole per la televisione che occupavano metà dello spazio delle piccole terrazze”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...